alt img

Concorso progetti di serie tv fiction: ecco i vincitori

Sette gli autori e cinque i progetti selezionati. L'iniziativa ha suscitato interesse tra il pubblico giovane.

La RSI ha lanciato lo scorso aprile un concorso rivolto a potenziali autrici e autori residenti nella Svizzera italiana chiamati a proporre dei progetti di serie TV innovative, che raccontino con uno sguardo originale la realtà del nostro Paese. I progetti vincenti verranno diffusi su tutti i canali TV e online della SSR.

Grande l’interesse suscitato da questa iniziativa che ha mobilitato soprattutto i più giovani: oltre metà dei 165 progetti ricevuti è firmata da autrici e autori tra i 20 e i 40 anni. È stata però la generazione dei quarantenni a fare la differenza con 52 progetti.

La Direzione RSI e la Giuria del concorso - composta da Anouk Valerie Andaloro (produttrice RAI), Pierre-Adrien Irlé (produttore svizzero), Alessandro Marcionni (resp. Produzione Fiction RSI), Gea Marina-Montorfani (resp. Acquisti Fiction RSI) e Laura Cotta Ramosino (resp. serie TV per Cattleya S.r.l) - hanno annunciato i cinque progetti vincitori:

Da zero a uno di Mattia Bertoldi e Luca Brunoni
Doppelgänger di Erik Bernasconi con il Collettivo Ghimel
Il covo di Fabio Pellegrinelli
La linea della palma di Mattia Lento e Maria Roselli
M18 di Vittoria Fiumi

“L'iniziativa” sottolinea Alessandro Marcionni “è stata creata con l'obiettivo di produrre, nel giro di un paio d’anni, la prima serie televisiva RSI a diffusione nazionale e in orario di grande ascolto/prima serata, ma anche di contribuire a formare una comunità di autrici e autori locali pronta a lavorare, insieme alla RSI, su futuri progetti seriali. È stato interessante scoprire come i progetti più interessanti siano stati sottoposti da persone con esperienze e provenienze diverse. Nella rosa dei selezionati troviamo autori letterari e giornaliste, oltre a figure più tradizionali come registi e sceneggiatrici: un insieme di influenze e bagagli diversi che rivela uno straordinario potenziale creativo anche nella nostra regione”.

Ogni autrice e ogni autore potrà ora creare il proprio gruppo di scrittura, accogliendo anche altri partecipanti al concorso, i cui progetti, pur non selezionati, sono stati ritenuti particolarmente brillanti dalla Giuria.

La RSI offrirà a ognuno di loro la consulenza di uno o più tutor con esperienza nazionale e internazionale nella serialità televisiva e la possibilità di partecipare a workshop di varia natura.

L’intero percorso di sviluppo del progetto, della durata di circa un anno e mezzo, che prevede anche il coinvolgimento di una società indipendente attiva nel settore della produzione cinematografica e televisiva, oltre che all’individuazione di una/un possibile regista, è stato così impostato dalla RSI per sostenere la formazione e rafforzare la collaborazione fra giovani autori nella Svizzera italiana.

Da questo innovativo percorso di coinvolgimento scaturirà una serie in 6 episodi che racconterà l’attualità, la vita e la realtà della nostra regione.