alt img

La TFC ospite d'onore al Noir in Festival

LA SVIZZERA ITALIANA OSPITE D’ONORE AL NOIR IN FESTIVAL

La Ticino Film Commission parteciperà ad un workshop alla prossima edizione del Noir in Festival per presentare le potenzialità della Svizzera quale partner cinematografico.

Lunedì si è aperta la 28° edizione del Noir in Festival che si sta svolgendo tra Milano e Como secondo un modello originale che abbina l’idea di festival glamour e d’autore a luogo di formazione. Da sempre attento alle relazioni tra cinema, letteratura e new media e polo d’attrazione per il genere più diffuso nel mondo (il mystery in tutte le sue forme) il Festival apre un nuovo capitolo della sua attività proponendosi come motore di idee produttive nel campo dei generi.

In questo contesto, con la collaborazione dell’AGICI (Associazione Generale Industrie Cine-Audiovisive Indipendenti), si svolgerà venerdì 7 dicembre alle ore 10:30 il workshop “Svizzera: un partner da scoprire”. Alla luce del rinnovato accordo di coproduzione tra i due paesi e ricordando il successo di pellicole come Mister Felicità di Alessandro Siani (che ha generato un indotto economico in Ticino di oltre 268'000 CHF in tre giorni di riprese) e del recente Il mangiatore di pietre di Nicola Bellucci, si valuteranno progetti e tecnicalità di un modello sostenibile per la coproduzione europea a vantaggio di un’industria culturale indipendente e aperta alle nuove sfide dell’internazionalizzazione. L’incontro sarà presentato e moderato dal direttore del Festival, Giorgio Gosetti, e dalla presidente dell’AGICI, Marina Marzotto, e ospiterà in quanto relatori Nadia Dresti e Michela Pini per la Ticino Film Commission, e Alessandro Marcionni per la Radiotelevisione svizzera.

Questo invito” – sostiene Nadia Dresti, direttrice della Ticino Film Commission – “è un’ottima opportunità per far conoscere ulteriormente il nostro operato ai produttori italiani che costituiscono una risorsa importante quali partner di coproduzione per la Svizzera italiana. La Ticino Film Commission crede nel valore dell’italianità: un asse sul quale vogliamo investire in collaborazione con altri operatori culturali italofoni”.

Il Noir e Como” – afferma la Presidente AGICI Marina Marzotto – offrono un’importante opportunità per tutto il cinema e l’audiovisivo lombardo e non solo. La prossimità del territorio è uno sprone al creare un mercato stabile della coproduzione Italia-Svizzera che come Associazione siamo desiderosi di coltivare e appoggiare. Ringraziamo la Ticino FC  continua la Presidente Marzotto  che ha subito aderito e contiamo sul fatto che l’incontro di quest’anno sia solo un primo passo ad una progettualità completa e continuativa”.

L’incontro si terrà al Teatro Sociale di Como (Sala Bianca) ed è aperto al pubblico.