alt img

L'OSPITE arriva nelle sale della Svizzera italiana

Domani mercoledì 7 novembre si svolgerà l’anteprima de L’ospite (The Guest) di Duccio Chiarini alle ore 20:00 presso il CineStar di Lugano.

Seguirà un aperitivo allo Spazio 1929 con trasferta organizzata dalla produzione.

Il film, che era stato presentato in prima mondiale in Piazza Grande al Locarno Festival lo scorso agosto, uscirà nelle sale della Svizzera italiana a partire da giovedì 8 novembre.

 

Credits

Italia, Svizzera, Francia  · 2018  ·  DCP  ·  Colore ·  94'  ·  v.o. italiano

Regia: Duccio Chiarini

Con: Daniele Parisi, Silvia D'Amico, Anna Bellato, Thony, Sergio Pierattini, Milvia Marigliano, Daniele Natali, Guglielmo Favilla

Produzione: Mood Film

Coproduzione: House on Fire, Relief, RAI Cinema, RSI Radiotelevisione Svizzera, Cinédokké

Diritti mondiali: Urban Distribution International

Distributore svizzero: First Hand Films

 

Sinossi

Guido pensava di avere una vita tranquilla fino a quando, in un pomeriggio d’inverno, un imprevisto sotto le lenzuola non arriva a turbare la sua relazione con la fidanzata Chiara. Diretti in farmacia per comprare la pillola del giorno dopo, Guido le propone di non prenderla e Chiara si trova costretta a confessare i suoi recenti dubbi sul loro rapporto. È l’inizio della crisi e Guido è presto costretto a fare le valigie e ad andarsene di casa, ma dove? Incapace di stare da solo, chiede ospitalità nelle case dei genitori e degli amici più cari trovandosi a naufragare da un divano all’altro nell’insolito ruolo di testimone delle loro vite e dei loro grovigli amorosi…

 

Il regista

Duccio Chiarini è nato a Firenze nel 1977. Diplomato alla London Film School, ha scritto e diretto numerosi cortometraggi prima di presentare al Festival di Venezia 2011, nell’ambito delle Giornate degli Autori, il documentario Hit the Road, Nonna, selezionato e premiato poi in molti festival. Nel 2014 presenta sempre al Festival di Venezia, nella sezione Biennale College Cinema, il suo primo lungometraggio di finzione Short Skin — I dolori del giovane Edo, vincendo una menzione speciale. Il film è stato poi in selezione al Festival di Berlino 2015, nella sezione Generation, e a numerosi festival tra cui Rio de Janeiro, Seattle, Sofia e Vancouver. L’ospite è il suo secondo film, sviluppato nei lab di scrittura Cinéfondation Résidence di Cannes, Alliance for development del Locarno Festival e TorinoFilmLab, dove ha vinto il Production Award.