alt img

Il San Gottardo ancora più green

UN SET AD ALTA QUOTA: IL SAN GOTTARDO ANCORA PIÙ GREEN

Dall’1 al 3 Ottobre il Sasso San Gottardo con il sostegno della Ticino Film Commission ha ospitato due eventi in favore di un futuro più sostenibile: le riprese della serie “DEFECTUM” e l’ottava edizione di GREENFASHIONWEEK, che è tornata a far sfilare la moda sostenibile con un inedito spettacolo ad alta quota.

Si sono concluse ieri le riprese delle ultime scene della serie “DEFECTUM”, per la regia di Guido Dolci (scritto e sceneggiato da Mikel Guido Dolci, Francesco Dell’Oro, Francesco Rota e Filippo Santaniello), La saga thriller psicologico di fantascienza prodotta da GD MAJOR Movie Production (GEMIDE S.R.L.) comincia da un lungometraggio cinematografico che sarà l’inizio di un Serial che, attraverso una sceneggiatura onirica e surreale e un’ambientazione fantascientifica, vuole far riflettere sulla natura dell’Uomo che, “difettoso”, tende all’autodistruzione. Protagonisti del film, tra gli altri, Hal Yamanouchi, attore hollywoodiano di origini giapponesi e attore principale in Wolverine Virgil Henry, attore francese in rapida ascesa prossimamente al cinema in tutto il mondo con l’ultimo lungometraggio di Pedro Almodovar, e Piero Passatore, attore italo-americano che ha sempre lavorato con registi di grande calibro tra cui Dario Argento.

In concomitanza con le riprese della saga si è svolta l’ottava edizione di GREENFASHIONWEEK, l’iniziativa internazionale che coniuga momenti di riflessione sugli ampi temi della sostenibilità a momenti di forte impatto comunicativo e di presentazione d’innovative collezioni al pubblico. Dopo il successo delle precedenti edizioni di Dubai, Roma, Los Angeles, Las Vegas, Abu-Dhabi e Milano, Green Fashion Week approda in Svizzera: Dall’1 al 3 Ottobre, presso il Sasso San Gottardo ha avuto luogo l’evento internazionale organizzato da GD Major e dall’associazione no-profit FSA, con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e in collaborazione con l’iniziativa dalle Nazioni Unite - UNFCCC per la lotta contro i cambiamenti climatici. L’iconico museo del Sasso San Gottardo, all’interno delle sue gallerie, ha visto un susseguirsi di shooting e sfilate, il tutto circondato dalle bellezze naturalistiche delle Alpi svizzere, tra il cuore della terra e le vette innevate delle montagne.

Così come “DEFECTUM” vuole sensibilizzare il pubblico sul rispetto della natura attraverso un concept originale diverso dai soliti cliché, gli scopi di GFW sono quelli di sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi della sostenibilità e promuovere il percorso che l’industria della moda deve seguire per soddisfare gli obiettivi sottoscritti dai 193 Paesi membri dell’ONU con l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile.

Green Fashion Week alterna eventi pubblici ed eventi mediatici, dagli affollatissimi fori Imperiali di Roma all’inaccessibile deserto della Death Valley. L’edizione svizzera è stata un’edizione mediatica non aperta al pubblico. La troupe di GD Major Entertainment ha infatti allestito per l’occasione un vero e proprio set cinematografico: attraverso uno stile narrativo innovativo ed accattivante, GD Major Entertainment ha prodotto una serie di documentari incentrati sull’evento Green Fashion Week e diffonderà attraverso i media e il proprio ufficio stampa immagini e video delle sfilate ad alta quota per sensibilizzare l’opinione pubblica.