alt img

LOVE ME TENDER debutta con il botto

Presentato ieri a Locarno in anteprima mondiale il secondo lungometraggio della regista svizzero-peruviana Klaudia Reynicke, Love Me Tender.

Il film, prodotto dalla Amka Films di Lugano in coproduzione con RSI Radiotelevision svizzera, è stato presentato all’interno del concorso Cineasti del presente e ha registrato il tutto esaurito.

Le repliche sono previste per oggi, sabato 10 agosto, ore 16:15 (L’altra Sala) e domani, domenica 11 agosto, ore 23:00 (PalaCinema, Sala 2).

 

Sinossi: seconda soffre di agorafobia e non esce di casa. Quando ci riesce, le si presentano nuove sfide che la spingono a forzare ancora di più i propri limiti.

 

Usare l’astrazione nel cinema di finzione non è semplice, eppure Klaudia Reynicke riesce pienamente in quest’impresa con un film che è al contempo un manifesto e un nuovo punto di partenza. Grazie alla straordinaria interpretazione corporea della sua attrice, la regista mette in scena il rifiuto di ogni forma di patriarcato, giocando con gli stereotipi maschili e smascherandone le fragilità. Sorprendente e coraggioso, come la liberazione della sua protagonista.

Daniela Persico